Guida ai vaccini per la Thailandia

quali vaccini per la thailandia sono da fare

Vanno fatti o no i vaccini per la Thailandia? Oggi qualche consiglio sulla salute in viaggio. In questo articolo tenterò di darti una risposta il più esauriente possible! La Thailandia è conosciuta per il suo clima soleggiato, le belle spiagge e con una popolazione locale sorridente. Molti che si apprestano a fare un viaggio in questa nazione sono più impegnati a pensare a quali templi e spiagge visitare a quali pantaloncini o bikini mettere in valigia dimenticandosi spesso di documentarsi sulla situazione sanitaria del paese, sull’assicurazione di viaggio e sul sapere o meno se fare dei vaccini per la Thailandia prima di partire.

L’OMS ha raccomandato i vaccini per la Thailandia

salute e vaccini per thailandia cosa dice l'OMSCon il suo clima caldo, le spiagge pittoresche e il cibo esotico, la Thailandia è una destinazione turistica e di viaggio molto popolare. Proprio come qualsiasi viaggio in un posto nuovo, è importante che prendi le precauzioni necessarie per assicurarti che la tua vacanza sia piacevole e senza stress. Prendere nota di quali vaccinazioni sono necessarie per viaggiare in Thailandia deve essere in cima alla lista delle cose da fare per ogni viaggiatore esperto. L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di vaccinarsi contro il tifo, il colera, l’epatite A, l’epatite B, la rabbia e l’encefalite giapponese prima di recarsi in Thailandia. È anche una saggia decisione prendere un vaccino antinfluenzale prima di salire sull’aereo.

È importante che tutti i vaccini siano aggiornati, come poliomielite, tetano / difterite / pertosse e morbillo / parotite / rosolia / varicella.

Sebbene non vi sia assolutamente alcun rischio di febbre gialla in Thailandia, il governo thailandese richiederà la prova di una vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori che entrano da un paese ad alto rischio di febbre gialla.

Le principali aree di rischio

zanzara tigre in thailandiaOltre a vaccinarsi, è importante capire da dove provengono le principali fonti di rischio in Thailandia per prevenire ulteriormente una malattia.

La Thailandia vanta una ampia varietà del famoso street food, l’economico cibo di strada che puoi trovare nella maggior parte degli angoli di ogni via. D’altronde uno dei ricordi che ti porterai a casa sarà proprio l’odore delle pietanze cotte all’aperto nei tipici wok o su improvvisati barbeque su ruote. Sfortunatamente, controparte integrante della scena esotica dello street food è la scarsa pulizia e i bassi standard di igiene. È qui che la tua vaccinazione contro il tifo ti tornerà utile. Di contro evitare le bancarelle del tutto per paura di ammalarsi, non ti permetterebbe una piena esperienza culturale di viaggio in Thailandia, ma dovresti almeno cercare di optare per bancarelle dall’aspetto più pulito, ridurre il più possibile l’esposizione ai germi e bere solo acqua in bottiglia.

La rabbia è un altro piccolo rischio che può essere prevenuto stando lontano da animali non domestici, cani randagi e non nutrire scimmie selvatiche.

Prevenire il più possibile le punture di zanzara e di insetti indossando vestiti con maniche larghe e usando un repellente anti-insetto poiché le punture di zanzara sono la causa principale della malaria. Le compresse anti-malaria possono anche essere assunte prima del viaggio, specialmente se intendi viaggiare in zone remote della Thailandia o se hai in programma di fare lunghe escursioni nella campagna thailandese.

Il virus dell’epatite B viene trasmesso da persona a persona dallo scambio di fluidi corporei come sangue o sperma e quindi cerca di prendere le dovute precauzioni anche in questo caso. Ti consiglio inoltre di stare lontano da apparecchiature mediche o cosmetiche non sterili.

C’è la malaria in Thailandia?

spray antizanzare per viaggiareFortunatamente, allo stato attuale il rischio di contrarre il virus della malaria in Thailandia è molto basso soprattutto nelle città e destinazioni più turistiche, ma il rischio aumenta quando si viaggia nelle zone rurali.

Non vi è alcun rischio di malaria nelle aree urbane della Thailandia, come le grandi città di Bangkok, Chiang Mai o Pattaya mentre devi essere consapevole che nelle aree remote del paese esiste rischio di presenza di zanzare infette dalla malaria.

Se stai programmando un viaggio dove hai intenzione di fare molte attività all’aperto, come arrampicata su roccia o trekking nella giungla, ti consiglio di assumere farmaci anti-malaria prima dell’inizio del viaggio oltre a controllare l’efficacia dei vaccini per la Thailandia.

Altre malattie trasmesse dalle zanzare

Oltre alla malaria, anche altre malattie trasmesse dalle zanzare possono causarti problem durante il tuo viaggio in Thailandia. Tra queste ci sono dengue, zika, encefalite giapponese e chikungunya.

Sebbene non vi sia alcuna vaccinazione per questi ultimi tre, il vaccino contro la dengue è stato introdotto sul mercato da qualche anno. Non ti protegge al 100% ma ti aiuta evitando la più grave forma emorragica della febbre dengue.

Ecco qualche misura preventiva che puoi adottare per proteggerti dalle punture di zanzara:

  • Evita di esplorare le risaie all’alba o al tramonto stesso dicasi per i grandi specchi d’acqua.
  • Usa un repellente per zanzare adatto che contenga DEET, picaridin, OLE o IR3535 quando sei all’aperto o quando sei in zone con presenza di zanzare. Avendolo usato in prima persona e conoscendone l’efficacia io ti consiglio l’acquisto di questo prodotto da portare con te in Thailandia.
  • È consigliabile dormire in stanze dotate di aria condizionata con porte e finestre chiuse in caso contrario organizzati per dormire sotto una zanzariera, valuta l’acquisto di una zanzariera portatile come questa da avere con te a portata di mano durante il viaggio. Mantenere una corrente d’aria, per esempio da un ventilatore, verso di te durante il sonno è utile per tenere a bada le zanzare, poiché aiuta a tenerle lontano soffiandole letteralmente via.

Dove posso ottenere assistenza medica in Thailandia?

ospedale in thailandiaFortunatamente per i turisti che si ammalano o si feriscono mentre viaggiano in Thailandia, l’assistenza sanitaria in nel paese è facilmente accessibile, relativamente economica e di alta qualità.

Nelle grandi città come Bangkok, Chiang Mai, Phuket, Pattaya e Samui, ci sono eccellenti ospedali internazionali che si rivolgono specificamente ai viaggiatori. Molti dei medici di questi ospedali parlano un inglese fluente e sono stati formati in alcune delle migliori scuole di medicina del mondo in modo che puoi subito capire che sei in buone mani. Il personale di supporto e gli infermieri sono generalmente bilingui anche nelle città più grandi, con Bangkok che offre la più ampia gamma di specialisti. Aspettati di pagare 600 baht per un consulto medico mentre tutte le medicine e gli esami sono da pagare extra.

Nelle aree più rurali della Thailandia si potranno trovare solo cure mediche di base e il personale medico di lingua inglese non è detto che sia presente. Naturalmente, le aree meno frequetate dai turisti presenteranno un problema linguistico per coloro che vogliono parlare con un medico o un infermiere.

Ho bisogno di un’assicurazione di viaggio in Thailandia?

La Thailandia non brilla certo per quanto riguarda la sicurezza stradale e per l’osservanza delle regole al volante, cosa che la fa essere sempre presente nelle prime posizioni delle macabre classifiche sulle nazioni con più morti sulle strada. All’insicurezza sulle strade è da aggiungere il potenziale rischio di intossicazione alimentare o di incidenti in durante snorkeling e immersioni subacquee o altre attività sportive considerate potenzialmente pericolose. Personalmente consiglio sempre di stipulare una polizza assicurativa di viaggio possibilmente sagomata sulle proprie esigenze e tipologia di viaggio.

Assicurati di ricontrollare tutti i termini e le condizioni allegati al tuo piano di assicurazione medica prima di partire in modo da sapere cosa fare e aspettarti se qualcosa dovesse andare storto durante il viaggio. Per approfondire l’argomento puoi leggere l’articolo specifico sulle assicurazione di viaggio in Thailandia.

Altri consigli utili per rimanere sani e salvi in Thailandia

Ovviamente utilizzare una serie di comportamenti come evitare le zanzare, avere un’assicurazione medica di viaggio completa e ricontrollare tutte le vaccinazioni sono elementi chiave per rimanere al sicuro in Thailandia. Ci sono inoltre anche altri comportamenti da mettere in atto che possono mantenerti sano e felice mentre esplori questo splendido paese.

Combatti il caldo rimanendo idratato solo con acqua in bottiglia. Assicurati che tutte le bevande siano chiuse, richiedi bevande senza ghiaccio, lavati le mani prima di mangiare e sciacqua la frutta in acqua prima di consumarla.

Quando mangi da bancarelle di street food cerca di evitare i prodotti freschi che sono stati sciacquati con acqua di rubinetto ed scarta carne e pesce crudi poiché si possono verificare intossicazioni alimentari o malattie di origine alimentare a causa di cattive condizioni igieniche o di conservazione del cibo stesso.

Ricorda di proteggere la tua pelle con una crema solare di protezione adeguata, indossa occhiali da sole e un cappello quando sei fuori. La Thailandia è nota per il suo clima soleggiato e le spiagge, ma non sono certo infrequenti i colpi di calore per chi è consapevole dell’eccessiva esposizione al sole. Prepara anche delle coperture protettive, come un pareo quando vai in giro per le isole, fai snorkeling o escursioni, per evitare scottature.

Sede di un’abbondanza di splendidi animali esotici, la Thailandia è il paradiso di tutti gli amanti della natura. Detto questo, è molto importante evitare di nutrire o accarezzare gli animali selvatici poiché è probabile che pipistrelli, scimmie e cani siano portatori del virus della rabbia che può essere trasmesso attraverso un morso o un graffio dall’animale infetto.

Evita di nuotare in corsi o lagune d’acqua dolce poiché non è raro che vengano contaminati da sostanze chimiche nocive o siano sede di fastidiosi parassiti. Sfortunatamente, la mancanza di leggi e regolamenti ambientali rigidi significa che a volte i tubi di scarico delle acque reflue possono riversarsi nel mare o nelle lagune, mettendo a rischio la salute di animali e umani.

Se sei alla ricerca di attività avventurose e ti piacciono le scosse di adrenalina, non ti mancheranno in Thailandia le cose divertenti che puoi fare. Dallo snorkeling tra le barriere coralline di Koh Tao alle arrampicate su roccia a Krabi, alle zip line nelle foreste del nord, la Thailandia ha tutto. Tuttavia, con questi sport e passatempi, si aumenta il rischio di lesioni. Ricorda quindi di prendere tutte le misure di sicurezza necessarie quando fai questo tipo in attività ad alto rischio e ricontrolla le tue attrezzature sportive.

Noleggia una moto o uno scooter solo se sei pratico al manubrio di questi mezzi, ricorda che devi essere dotato di patente italiana accompagnata da patente internazionale (nello specifico la cosidetta “Convenzione Vienna” o “protocollo 1949”). Le regole stradali e i segnali stradali in Thailandia sono suggerimenti piuttosto che regolamenti e le strade tendono ad essere un trambusto allegro e caotico di biciclette sovraccariche e conducenti di tuk-tuk sempre di fretta.

Il colpo di calore è un evento comune per chi non è abituato al caldo o alle miti condizioni meteorologiche della Thailandia. Questo può essere evitato usando della polvere di talco dopo la doccia e asciugando il corpo con asciugamani asciutti e puliti. Questo ti aiuterà inotre a prevenire qualsiasi infezione fungina pervasiva che metterebbe un freno in qualsiasi vacanza. Creme e polveri antifungine ad azione rapida sono disponibili in tutte le farmacie e anche 7/11 senza prescrizione medica.

Prepara un kit medico di viaggio ben fornito per assisterti in caso di lesioni o malattie. Pratici farmaci da portare includono: un buon medicinale antidiarrea, come l’Imodium; polvere elettrolitica, per prevenire la disidratazione; un unguento antimicrobico, per tagli o graffi e un antistaminico, in caso di reazione allergica a qualsiasi cosa. Il kit medico deve includere anche del perossido di idrogeno, iodio o alcool per strofinare e prevenire l’infezione che potrebbero verificarsi da eventuali ferite aperte. Portare con sé carta igienica o fazzoletti è un’ottima idea in quanto non tutti i bagni pubblici li offrono.

Ora che sei informato sui vaccini per la Thailandia non dimenticare inoltre di avere con te passaporto e copia della dell’assicurazione di viaggio nel caso in cui sia necessario visitare l’ospedale.

0 Comments

Leave a Comment